SAN PAOLO VI – LA SCELTA DI CRISTO MESSIA

LA SCELTA DI CRISTO MESSIA

Dall’Omelia della Domenica delle Palme, 11 aprile 1976.

 

Noi oggi, Signore, facciamo eco alle acclamazioni di Gesù,

riconosciuto come Cristo, come Salvatore e Signore,

il Gesù del Vangelo che inaugura e apre

a buon diritto il regno della salvezza.

Sei Tu, o Cristo, che ponendoti sulla via torrenziale

della civiltà, la divarichi in due diverse

e spesso opposte correnti:

da una parte, la Tua, la corrente della pace

e della fratellanza universale fra gli uomini Tuoi seguaci;

dall’altra la corrente della violenza, della divisione

e della lotta, e alla fine della guerra.

Da una parte la corrente dei “poveri di spirito”,

dei cercatori del regno di Dio,

dei credenti nella vita eterna;

dall’altra la corrente degli egoisti

e dei cercatori del regno della terra,

degli uomini che solo nel tempo hanno la loro fiducia.

Da una parte la corrente che fa dell’amore a Dio

e al prossimo la legge suprema della vita

individuale e sociale:

dall’altra la corrente che fa della forza

e della rivoluzione aggressiva e sopraffattrice

la ragione cieca dei destini dei popoli.

Da una parte la corrente della fede e della verità

e perciò della libertà;

dall’altra parte la corrente delle mille e sfrenate opinioni,

che violando i diritti delle coscienze

esteriormente si impone…

Due concezioni del mondo, della verità, della vita.

Noi abbiamo già scelto, e scelto secondo sapienza

e secondo fortuna, fin dal giorno del nostro Battesimo,

impegnando la nostra vita a questa professione globale

e felice: noi saremo cristiani!

Saremo di Cristo,

saremo con Cristo,

in questa vita e in quella futura!

Ed oggi, agitando le nostre palme, con rinnovata coscienza,

con più forte energia, confermiamo la nostra scelta,

la nostra promessa: sì, noi saremo cristiani!

Due sentimenti riempiono allora i nostri cuori:

il coraggio e la gioia!

Amen.