SAN PAOLO VI – ATTO DI FEDE NEL CRISTO

ATTO DI FEDE NEL CRISTO

Dall’Omelia della Domenica delle Palme, 3 aprile 1977

 

Noi riconosciamo in Gesù di Nazareth il Messia, cioè il Cristo.

Noi accettiamo, anzi noi esaltiamo il Messia, il Messia!

Il Cristo salvatore nell’umile Gesù

che nacque a Betlemme,

che fino ai trent’anni visse a Nazareth come modesto artigiano,

e che poi fu presentato e battezzato da Giovanni al Giordano,

e cominciò a predicare il Regno di Dio,

a fare miracoli strepitosi,

a diffondere messaggi straordinari,

a risuscitare perfino i morti.

Gesù è il Messia,

è il Cristo,

è il Re inviato da Dio,

è il Figlio dell’uomo

ed è il Figlio di Dio!

Noi riconosciamo in Te, Gesù, il Messia,

l’inviato da Dio, anzi il Verbo di Dio fatto uomo,

che si mette al centro della nostra vita,

al cardine dei nostri desideri.

Noi abbiamo scoperto la nostra ora messianica,

abbiamo capito che la soluzione vera della vita

è quella offerta dal Tuo Vangelo, dalla Chiesa che lo predica.

Noi esprimiamo nel cuore e nell’azione la nostra adesione

al Tuo duplice invito: essere con Te figli di Dio,

cioè uomini illuminati sul senso della vita e del mondo,

e così divinamente salvati,

ed essere poi con Te figli dell’uomo,

cioè fratelli di quanti condividono la sorte di questa nostra

esistenza ed hanno bisogno di essere amati, serviti, curati.

Noi abbiamo compreso la verità, la bellezza, la forza della fede,

che Tu offri alla nostra singola personalità e alla famiglia umana,

alla società intera a cui apparteniamo.

Noi agitiamo con verità l’ulivo della giustizia e della pace.

Tu sei nostro, o Cristo.

Non temiamo più.

Neanche la croce, la Tua Croce che Tu ci destinerai.

La vita, la vera vita, ci è così domani assicurata!

Amen.