San Filippo Neri e la SS.ma Eucaristia

Sull’amore a Cristo e a Dio

A questo fine diceva spesso che non si cercasse altro che Christo, dicendo spesso: Chi vuol altro che Christo non sa quel che vole, e chi vuole altro che Christo non sa quel che domanda. Diceva ancora: Vanitas vanitatum et omnia vanitas, se non Christo (ricordo n.45 del Maffa).

Di più diceva che era tanto utile e necessario questo staccamento dalle cose terrene per servire a Dio, che se havesse avuto diece persone veramente staccate e che non volessero altro che Christo, gli bastava l’animo di convertir tutto il mondo (ricordo n.49 del Maffa).

Se l’anima ha da Dio l’esser perfetto,
sendo, com’è, creata in un istante,
e con mezzo di cagion cotante
come vincer la dee mortal oggetto?

Là ‘ve speme, desio, gaudio e dispetto
la fanno tanto da se stessa errante,
sì che non veggia, e l’ha pur sempre innante,
chi bear la potria sol con l’aspetto.

Come ponno le parti esser rubelle
ala parte miglior, né consentire?
e quella servir dee, comandar quella?

Qual prigion la ritien, ch’indi partire
non possa, e alfin col pie’ calcar le stelle;
e viver sempre in Dio, e a sé morire?