Riscoprire in noi l’Amore di Dio

L’Amore, solo l’Amore convince l’uomo a cambiare, a rinnovare il suo cuore. Come può l’uomo rinnovarsi se non si risveglia quel ger­me d’amore posto nel suo cuore da Dio? Come può l’uomo accon­sentire al Progetto di Dio su di lui se non ne prende coscienza?

Quel germe assopito nel profondo del suo cuore, l’uomo lo deve ri­svegliare, lo deve far fruttificare.

E’ l’Amore sublime di Dio che vuol agire in lui ed espandersi, al di fuori di lui verso gli altri uomini, richiamandoli con la testimonian­za, perché si realizzi in ogni creatura umana il Progetto Divino. Questo progetto è la salvezza eterna dell’uomo peccatore che deve rientrare nella Casa del Padre lasciando che agisca in lui la Potenza Divina del suo Amore.

Le strade di Dio sono infinite ed infinita è anche la sua Misericordia verso ogni uomo che sa accoglierla con spirito umile e sottomesso. L’uomo è chiamato da Dio a percorrere la sua vita, giorno per gior­no, con la sua mano nella Mano di Dio.

Da solo l’uomo nulla può compiere, ma con Dio tutto può perché tutto quello di cui abbisogna Dio glielo dona e nulla gli fa mancare. Ogni uomo è chiamato a lavorare nella vigna del Signore. Molto vi è da fare, da operare… e con fatica. Si deve arare e seminare per po­ter raccogliere.

Ma è lo Spirito di Dio che dirige ogni cosa, che plasma ogni cuore che si apre a Lui e, sapientemente, lo attira verso la salvezza. Occorre lasciarsi guidare dal Signore in totale ed umile abbandono. “Padre nostro… venga il tuo Regno, sia fatta la tua Volontà…”. E’ la preghiera completa e perfetta che deve sgorgare da ogni cuore e tra­dursi in azioni concrete e conformi al Volere Santo del Signore.

La vigna allora darà molto frutto; grandi e succosi saranno i suoi grappoli che daranno vino buono ed abbondante per tutti. Sarà il frutto della fatica, del sacrificio, dell’amore degli uomini sublimato dall’Amore di Dio.

Pane e vino rappresentano l’offerta universale che il Sacerdote fa sul­l’Altare a Dio quando celebra la S. Messa e che nella transustanzia­zione, operata dallo Spirito Santo, si fa Corpo e Sangue del Signore, Nutrimento Spirituale per la salvezza eterna delle nostre anime.