L’uomo e l’amore

Solo l’amore vero dovrebbe guidare il nostro cuore, liberandolo da ogni insana passione.

L’uomo ha bisogno di amore, non può farne a meno.

L’amore resiste ai superbi e vince ogni battaglia, portando gioia e pace.

Come l’acqua disseta e il pane sfama, così l’amore è indispensabile per nutrire il nostro cuore. Altrimenti diventiamo infelici, tristi e la nostra vita spirituale non fiorisce in noi.

L’uomo senza amore muore dentro e percorre le vie del dolore cupo, senza scampo, senza speranza, senza luce, che lo fa disperare. L’uomo si rende schiavo del dolore quando nel suo cuore non fa spa­zio all’amore umano e all’Amore Divino. La sofferenza diventa fati­ca insopportabile che lo spinge verso risoluzioni estreme.

Ogni uomo è chiamato dal Signore a vivere l’amore vero ed a di­spensarlo nella gratuità, nella gioia e in tutta la sua bellezza. L’uomo è chiamato a fecondare l’anima, a farla vivere nell’amore verso Dio e verso i fratelli.

Dio non ha creato il dolore, che è conseguenza del peccato, ma il do­lore sopravviene nella vita e va vissuto con amore in modo tale da portare l’uomo a conoscere la sola via da percorrere per abbracciare il dolore nell’amore.

I sentimenti di egoismo non sono altro che chiusura all’amore. Co­me possiamo evitare di vivere in modo così sterile il dolore se non nel ricercare e nel praticare l’amore vero?

Quanto dolore provoca l’uomo! Guerre, violenze, odii, divisioni so­no il segno del “non amore”, ma del dolore provocato dalla dispera­zione, dal male che vi è nel cuore dell’uomo. Questo tipo di dolore va sconfitto e superato solo con l’amore che deve trovare spazio ed alimento nel cuore dell’uomo.

Ogni sofferenza va vissuta ed offerta a Dio per essere così sublima­ta e diventare un valore, un grande valore.

L’uomo oggi più che mai ha bisogno d’amore; deve viverlo, speri­mentarlo, gustarlo in tutta la sua bellezza, ampiezza e profondità. Ma necessita umiltà, grande umiltà per rendersi conto che siamo creature fatte per amare e non per odiare.

L’uomo, nella sua capacità di amare, rende vivibile e serena la sua vita su questa terra e col suo esempio può aiutare il fratello a fare al­trettanto.

Dio ha posto l’uomo sulla terra quale pellegrino di passaggio, per renderGli testimonianza, testimonianza dell’Amore di Dio, che è Vero Amore, Puro Amore, Incommensurabile Amore.