L’esperienza dell’Amore di Dio

L’Amore di Dio avvolge e travolge l’uomo che lo accoglie, renden­dolo disponibile alla sua chiamata che lo conduce su vie nuove, an­cora sconosciute.

Inizia così un rapporto più stretto fra l’uomo ed il suo Dio. Si tratta di un’esperienza nuova che attrae il cuore dell’uomo che sperimenta così più intimamente l’Amore di Dio.

Allora, come un cieco appena guarito, vede la Luce. I suoi occhi si spalancano e finalmente si rende conto di quanta misericordia e di quanto Amore Dio l’ha circondato.

Il nostro cuore, tutto il nostro essere ha bisogno di vivere questa e­sperienza di Dio.

Dobbiamo essere totalmente assorbiti in Lui, come coloro che sono stati rapiti in mistica unione con Dio. Allora è il nostro Dio che a noi si rivela e ci fa sentire la sua Presenza nel nostro cuore, vincendo o­gni nostra resistenza o qualsiasi nostra opposizione.

La vita dei Santi è costellata di queste manifestazioni dell’Amore di Dio. Anche nelle prove, nelle sofferenze, nel dolore i Santi vivono, sperimentando queste particolari manifestazioni.

È l’esperienza che ogni cristiano può vivere lasciandoci travolgere da que­sto Amore per vivere in Lui, per Lui e con Lui in una fusione d’amore.

È un cammino arduo, difficile da percorrere? Si, nella misura in cui noi ci opponiamo alla sua iniziativa che richiede da parte nostra piena disponibi­lità; ma nella misura in cui l’accettiamo e la desideriamo, pur con tante dif­ficoltà, è un cammino che possiamo santamente percorrere.

Inchiniamoci davanti al Volere del Signore e lasciamoci da Lui usare.

La vera sapienza del cuore è quella di chiedere a Dio l’umiltà, la mitezza e la docilità perchè tutto il resto ci sarà dato in più.

Benediciamo, lodiamo e glorifichiamo il Signore che nella sua infinita Bontà vuole compiere in noi, povere creature, le meraviglie del suo Amore.

Per questo dobbiamo far conoscere il Padre e testimoniarLo affinchè mol­te anime si avvicinano a Lui e si lascino attrarre dal suo Incommensurabi­le Amore.