Lady, flow’r of ev’rything, Rosa sine spina

Of one that is so fair and bright
Velut maris stella,
Brighter than the day is light,
Parens et puella:
I cry to thee, thou see to me,
Lady, pray thy Son for me
Tam pia,
That I may come to thee.
Maria!

All this world was forlorn
Eva peccatrice,
Till our Lord was y-born
De te genetrice.
With ave it went away
Darkest night, and comes the day
Salutis
The well springeth out of thee.
Virtutis.

Lady, flow’r of ev’rything,
Rosa sine spina,
Thou bare Jesu, Heaven’s King,
Gratia divina:
Of all thou bear’st the prize,
Lady, queen of paradise
Electa:
Maid mild, mother
es Effecta.

 

 

Di colei che è così amabile e splendida
Come la stella del mare,
Il cui splendore è più luminoso del giorno,
Madre e vergine:
Io t’invoco, abbi cura di me,
Madonna, prega tuo Figlio per me,
Tu che sei così pia,
Che io possa venire a te.
Maria!

Tutto questo mondo era smarrito
(per colpa di) Eva peccatrice,
Finché il nostro Signore nacque
Da te genitrice.
Con l’ave se ne andò
La notte più buia, e venne il giorno
Della salvezza;
La fonte … sgorga da te.
Di virtù.

O Madonna, fiore di ogni cosa,
Rosa senza spina,
Tu generasti Gesù, Re del Cielo,
Grazia divina:
A tutti tu dai la ricompensa,
Signora, regina del Paradiso
Eletta:
Dolce vergine, madre sei divenuta.
Sei divenuta.