La Rivelazione ci parla di un traguardo, di una meta meravigliosa: finchè non saremo là giunti non potremo dire di essere veramente uomini…

Il nuovo albero della vita è a disposizione degli eletti nel
paradiso definitivo

«Al vincitore darò da mangiare dell’albero della vita, che sta nel
paradiso di Dio» (Ap 2,7).

«In mezzo alla piazza della città (la Gerusalemme celeste)… si trova
un albero di vita che dà dodici raccolti e produce frutti ogni mese»
(Ap 22, 2).

«Beati coloro che lavano le loro vesti: avranno parte all’albero
della vita e potranno entrare per le porte nella città» (Ap 22,14).