In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli.

Matteo 11:25

[ IL VANGELO RIVELATO AI SEMPLICI. ] [ Il Padre e il Figlio ] In quel tempo Gesù disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli.

[ Gesù Signore dal giogo leggero ] Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò.

[ Le spighe strappate ] In quel tempo Gesù passò tra le messi in giorno di sabato, e i suoi discepoli ebbero fame e cominciarono a cogliere spighe e le mangiavano.

Ed ecco, c’era un uomo che aveva una mano inaridita, ed essi chiesero a Gesù: «E’ permesso curare di sabato?». Dicevano ciò per accusarlo.

[ Gesù è il “servo del Signore” ] Ma Gesù, saputolo, si allontanò di là. Molti lo seguirono ed egli guarì tutti,

[ Gesù e Beelzebùl ] In quel tempo gli fu portato un indemoniato, cieco e muto, ed egli lo guarì, sicché il muto parlava e vedeva.

[ I veri parenti di Gesù ] Mentre egli parlava ancora alla folla, sua madre e i suoi fratelli, stando fuori in disparte, cercavano di parlargli.

[ 2. DISCORSO PARABOLICO ] [ Introduzione ] Quel giorno Gesù uscì di casa e si sedette in riva al mare.

[ Perchè Gesù parla in parabole ] Gli si avvicinarono allora i discepoli e gli dissero: «Perché parli loro in parabole?».

[ Le folle ascoltano solo parabole ] Tutte queste cose Gesù disse alla folla in parabole e non parlava ad essa se non in parabole,

[ Spiegazione della parabola della zizzania ] Poi Gesù lasciò la folla ed entrò in casa; i suoi discepoli gli si accostarono per dirgli: «Spiegaci la parabola della zizzania nel campo».

[ V. LA CHIESA, PRIMIZIA DEL REGNO DEI CIELI ] [ 1. SEZIONE NARRATIVA ] [ Visita a Nazaret ] Terminate queste parabole, Gesù partì di là

E si scandalizzavano per causa sua. Ma Gesù disse loro: «Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria e in casa sua».

[ Erode e Gesù ] In quel tempo il tetrarca Erode ebbe notizia della fama di Gesù.

I suoi discepoli andarono a prendere il cadavere, lo seppellirono e andarono a informarne Gesù.

[ Prima moltiplicazione dei pani ] Udito ciò, Gesù partì di là su una barca e si ritirò in disparte in un luogo deserto. Ma la folla, saputolo, lo seguì a piedi dalle città.

Ma Gesù rispose: «Non occorre che vadano; date loro voi stessi da mangiare».

[ Gesù cammina sulle acque e Pietro con lui ] Subito dopo ordinò ai discepoli di salire sulla barca e di precederlo sull’altra sponda, mentre egli avrebbe congedato la folla.

Ma subito Gesù parlò loro: «Coraggio, sono io, non abbiate paura».

Ed egli disse: «Vieni!». Pietro, scendendo dalla barca, si mise a camminare sulle acque e andò verso Gesù.

E subito Gesù stese la mano, lo afferrò e gli disse: «Uomo di poca fede, perché hai dubitato?».

E la gente del luogo, riconosciuto Gesù, diffuse la notizia in tutta la regione; gli portarono tutti i malati,

[ Discussioni sulle tradizioni farisaiche ] In quel tempo vennero a Gesù da Gerusalemme alcuni farisei e alcuni scribi e gli dissero:

[ Guarigione della figlia di una Cananèa ] Partito di là, Gesù si diresse verso le parti di Tiro e Sidone.

Allora Gesù le replicò: «Donna, davvero grande è la tua fede! Ti sia fatto come desideri». E da quell’istante sua figlia fu guarita.

[ Molte guarigioni presso il lago ] Allontanatosi di là, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, si fermò là.

[ Seconda moltiplicazione dei pani ] Allora Gesù chiamò a sé i discepoli e disse: «Sento compassione di questa folla: ormai da tre giorni mi vengono dietro e non hanno da mangiare. Non voglio rimandarli digiuni, perché non svengano lungo la strada».

Ma Gesù domandò: «Quanti pani avete?». Risposero: «Sette, e pochi pesciolini».