Il Padre ci richiama attraverso l’amore

L’Amore di Dio Padre ci induce a comprendere la nostra miseria, il nostro peccato.

È l’Amore del Padre che ci richiama ad essere suoi, a rinnovarci co­me Lui vuole.

Il Padre non può abbandonare nessuno dei suoi figli, ma li vuole atti­rare tutti a Sè, li vuole amare come Lui solo sa amare e li vuole pro­teggere dal male, da ogni pericolo.

Come può il Padre farci vivere il suo Amore se non donandolo a noi a piene mani, attraverso vie misteriose e solo a Lui conosciute?

L’uomo non deve ostacolare l’azione di Dio nel suo cuore, ma deve lasciare che l’Amore del Padre agisca in lui liberamente.

Quando il nostro corpo è ammalato, ricorriamo alle cure del medico per essere guariti; così è per il nostro cuore, per la nostra anima, per il nostro spirito: dobbiamo ricorrere alle cure mediche del Padre nel prendere la medicina dell’amore.

Solo l’amore risana, guarisce, solo l’amore ci porta consolazione nelle dure prove della vita e ci solleva da qualsiasi afflizione.

Dobbiamo portare così nel nostro cuore l’Amore del Padre, per po­terlo donare, farlo conoscere, farlo vivere e, se possibile, farlo ardere in ogni cuore.

Com’è bella l’esclamazione evangelica di Gesù e come è attuale quando dice: “Come vorrei che questa mia Fiamma fosse già accesa in ogni cuore!”

Allora vuol dire che noi tutti facciamo resistenza al suo Amore, ci chiudiamo in noi stessi quasi a voler vivere sempre nel nostro dolore, nel nostro peccàto.

L’amore si schiude alla Luce, si apre alla Parola del Signore e ci con­duce su vie sante, nascoste, misteriose, ma colme della Presenza del Signore.

Non è possibile vivere senza il suo Amore, non è possibile vivere sempre nel peccato che ci è causa di dolore e di morte.

L’ amore è vita, è unione intima col Cuore del Padre e con quello del Figlio.

Come sono belle le parole del salmista quando esclama: “Il Signore è il mio Pastore, non manco di nulla!”

L’amore vince, l’amore vive, l’amore, solo l’amore ci può guarire!