Gioiscano quanti in te si rifugiano,  esultino senza fine.

R. Donaci la pace, Signore: in te speriamo.

Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole:
intendi il mio lamento.
Ascolta la voce del mio grido,
o mio re e mio Dio. 
R.

Tu non sei un Dio che si compiace del male;
presso di te il malvagio non trova dimora;
gli stolti non sostengono il tuo sguardo. 
R.

Tu detesti chi fa il male,
fai perire i bugiardi.
Il Signore detesta sanguinari e ingannatori. 
R.

Gioiscano quanti in te si rifugiano,
esultino senza fine.
Signore, tu benedici il giusto:
come scudo lo copre la tua benevolenza.