Attirati dall’Amore di Dio

L’Amore di Dio avvolge pienamente l’uomo, lo redime e lo salva. Ma come poter parlare di Dio all’uomo che di Dio non si cura?

L’uomo deve conoscere Dio attraverso il suo Amore, attraverso la sua Misericordia ed il suo Perdono.

Ma l’uomo peccatore è attento alle sue cose e non a quelle di Dio. Tuttavia giunge il tempo in cui Dio stesso lo distoglie dalle sue occu­pazioni terrene e lo invita in vari modi a seguirLo.

Dio è infinitamente paziente; il suo Amore dirige il cuore dell’uomo verso il suo Cuore, verso il Cuore trafitto del suo Figlio Unigenito. Sta scritto nel Vangelo: “Quando sarò innalzato da terra attirerò tutti a Me”. Tutti apparteniamo all’Unico Vero Dio, tutti siamo e viviamo in Lui per la Grazia del Battesimo, tutti siamo orientati a Lui per giungere alla Salvezza Eterna.

Come il Figliol Prodigo, dopo aver accarezzato il suo sogno terreno, si accorge che senza il padre nulla può fare e ritorna a colui che con infinito amore lo attende, così avviene per noi: il Padre Celeste ci vuole, ci attende e mai più noi, suoi figli, ci separeremo da Lui che ci ha fatto sentire il suo richiamo e ci ha perdonato.

Ma cos’è che ci attira verso il Padre? L’Amore, solo l’Amore che quel Padre Buono e Misericordioso sapientemente ci dona.

Allora l’Alleluia Pasquale scaturirà dal nostro cuore perchè, da mor­ti che eravamo, con Gesù siamo risorti.

Preghiera

Ho cantato al Signore, ho innalzato a Lui la mia lode, L’ho invocato con la mia preghiera. E Tu, Signore, mi hai ascoltato allontanandomi dalla morte e portandomi alla Resurrezione. Gloria a Te Cristo Signore mio Salvatore. Luce delle genti Tu sei e sempre sarai. Amen.