Amore e Dolore si vivono insieme nella vita

La vera Sapienza proviene dall’Amore e dal Dolore.

Il dolore accettato con amore rende l’uomo meritevole di doni e l’A­more Divino è il primo dono che gli viene offerto dal Padre per aiu­tarlo a vivere secondo il suo Volere.

L’uomo che è nel dolore è privilegiato da Dio il Quale gli è vicino, molto vicino.

A Dio è gradito colui che tutto accetta con amore e offre con amore. Per fare questo è necessario compiere un particolare cammino: un cammino di luce, di lode, di preghiera e di totale sottomissione, ab­bandonandosi nelle Mani di Gesù in modo tale da lasciarLo agire nel proprio cuore senza ostacolare l’azione della Grazia Santificante che viene elargita in sovrabbondanza dove trova accoglienza e in misura diversa a seconda delle disposizioni dell’anima che la riceve. Perseverando in questo atteggiamento interiore, l’abbandono in Dio diviene sempre più spontaneo e totale.

Gesù ci unisce intimamente a Sè, al suo Amore ed anche alla sua Passione di Croce, perché l’amore ed il dolore sono due strade che non si possono separare.

L’uomo non può percorrerne una abbandonando l’altra perché la dimensione dell’amore diviene sempre più ampia nella misu­ra in cui ognuno di noi sa accogliere e vivere il dolore nella pro­pria vita.

Il Signore agisce potentemente con la sua Grazia se non Lo osta­coliamo.

L’accettazione della Croce da parte di Gesù, l’UOMO-DIO, ha otte­nuto per ogni uomo che viene in questo mondo, la Salvezza Eterna, la Vita Eterna.

Gesù ci ha redento lavandoci e purificandoci con l’Acqua ed il San­gue sgorgati dal suo Sacro Cuore squarciato mentre era sulla Croce.

Gesù è l’Uomo dell’Amore e del Dolore. “Ecco l’Uomo” a noi pre­sentato nella sua Umanità di Sofferente e di Offerente che tutto sof­fre e tutto si dona per il riscatto dell’umanità intera.

Gesù sulla Croce dice solo poche Parole, ma tutto parla, anzi, grida in Lui. E’ il grido dell’Amore che mai si è arreso, che è andato oltre ogni limite per annientare il peccato e la morte.

Gesù sulla Croce è l’evidenza dell’Amore, inconfutabile, totale ed irreversibile di Dio per l’umanità, che si pone innanzi ad ogni uomo perché faccia la sua scelta: scelta di Vita Eterna seguendo la via trac­ciata e percorsa da Gesù stesso quando era sulla terra; scelta di mor­te eterna nel regno di Satana rifiutando deliberatamente e fino all’ul­timo istante di aprirsi ad accogliere l’Amore di Gesù, Salvatore e Redentore dell’umanità.