PARLAMI DI DIO – 3 -Senza Dio nulla ha un significato plausibile

Solo credendo in Dio troverai la soluzione dei problemi più importanti della tua esistenza, primo fra tutti il senso della tua vita. Il non credente si trova nella impossibilità di dare ai problemi della vita una risposta ragionevole e convincente.

Perchè la fatica? Perchè tante sofferenze? Perchè le avversità e le sconfitte dei buoni? Perchè il dilagare del male? Le guerre incessanti, la fame, e infine la morte sembrano appartenere a un mondo caotico e disordinato, dominato dal caso fortuito e dal nulla.

Eppure nel mondo c’è la meraviglia dell’ordine e della natura, c’è il riso gaio e innocente dei bimbi,e c’è un mare di bene, spesso silenzioso e nascosto: il male non è definitivo nè fondamentale. E poi in ogni uomo c’è una corda che, quando vibra, emette un suono dolcissimo: ma è anche vero che senza una Rivelazione di Dio, e sopratutto senza la Sua Presenza avvertita e vissuta da tanti, non potremmo mai giungere alla certezza della sua esistenza nè alla conoscenza del Dio vivo.

Il mistero dell’esistenza di Dio supera ma non contraddice la ragione. O accetti il mistero o cadi nell’assurdo.

La fede è un dono accolto e accettato, ma la certezza della Rivelazione divina è una conquista razionale. Tu puoi non credere al comandamento dell’amore, ma non potrai mai negare che Dio lo abbia rivelato: a questo ti conducono la ricerca seria della Verità, lo studio e anche il buon senso: in te c’è come un’acqua viva che zampilla e mormora: “Vieni al Padre”.

Ma tu pensi: chi sono io in mezzo a una creazione sterminata e senza numero? La mia vita è un soffio,e nessuno, neanche Dio, potrebbe serbare il ricordo del bene e del male che ho compiuto. Sono un granello di sabbia su una immensa spiaggia; chi baderà a me?

Non credere che la tua vita sia insignificante. Dio ti è padre e la vita di un figlio non è mai inutile per un padre!

La vita di figlio di Dio inizia sulla terra, nella fede e nell’amore, per culminare in cielo, dove sarai simile a Dio perché lo vedrai come egli è (cf 1 Gv 3, 2).

Passi una volta sola su questa terra e forse fai un passaggio insipiente. Ama Dio e il tuo prossimo, dimentica te stesso per gli altri, e il tuo passaggio sarà benedetto da Dio e dagli uomini.