Adorazione del Dio incarnato

O Gesù, con i tuoi santi magi t’adoriamo, con essi ti offriamo i tre doni della nostra fede riconoscendoti e adorandoti quale nostro Dio umiliato per nostro amore, quale uomo rivestito di fragile carne per patire e morire per noi. E nei tuoi meriti sperando, siamo sicuri di conseguire l’eterna gloria. Con la nostra carità ti riconosciamo sovrano di amore nei nostri cuori, pregandoti che, nella tua infittita bontà, ti degni gradire ciò che tu stesso ci hai donato. Degnati di trasformare i nostri cuori come trasformasti quelli dei santi magi e fa’ ancora che i nostri cuori, non potendo contenere gli ardori della tua carità ti manifestino alle anime dei Rostri fratelli per conquistartele. Il tuo regno non è lontano e tu facci partecipare al tuo trionfo sulla terra, per poi partecipare al tuo regno nel cielo. Fa’ che non potendo contenere le comunicazioni della tua divina carità, predichiamo con l’esempio e con le opere la tua divina regalità. Prendi possesso dei nostri cuori nel tempo per possederli nell’eternità. Che mai ci togliamo da sotto il tuo scettro: né la vita né la morte valgano a separarci da te. La vita sia vita attinta da te a larghi sorsi d’amore per spandersi sull’umanità e ci faccia morire a ogni istante per vivere solo di te, per spandere solo te nei nostri cuori.

(Padre Pio)

anche voi venite impiegati come pietre vive per la costruzione di un edificio spirituale,..

 Altre Lettere – 1 Giovanni  1Gv 5,1  

Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è nato da Dio; e chi ama colui che ha generato, ama..

 Altre Lettere – 1 Giovanni 1Gv 5,20  

Sappiamo anche che il Figlio di Dio è venuto e ci ha dato l`intelligenza per conoscere il..

 Altre Lettere – 1 Giovanni  1Gv 5,5  

E chi è che vince il mondo se non chi crede che Gesù è il Figlio di Dio? 

 Altre Lettere – 1 Giovanni  1Gv 5,6  

Questi è colui che è venuto con acqua e sangue, Gesù Cristo; non con acqua soltanto, ma con..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 1,1  

Pietro, apostolo di Gesù Cristo, ai fedeli dispersi nel Ponto, nella Galazia, nella Cappadòcia,..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 1,13  

Perciò, dopo aver preparato la vostra mente all`azione, siate vigilanti, fissate ogni speranza..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 1,2  

secondo la prescienza di Dio Padre, mediante la santificazione dello Spirito, per obbedire..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 1,7  

perché il valore della vostra fede, molto più preziosa dell`oro, che, pur destinato a perire,..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 2,5  

anche voi venite impiegati come pietre vive per la costruzione di un edificio spirituale,..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 3,21  

Figura, questa, del battesimo, che ora salva voi; esso non è rimozione di sporcizia del corpo,..

 Altre Lettere – 1 Pietro  1Pt 4,11  

Chi parla, lo faccia come con parole di Dio; chi esercita un ufficio, lo compia con l`energia..

 Altre Lettere – 2 Giovanni  2Gv 1,3  

grazia, misericordia e pace siano con noi da parte di Dio Padre e da parte di Gesù Cristo,..

 Altre Lettere – 2 Giovanni  2Gv 1,7  

Poiché molti sono i seduttori che sono apparsi nel mondo, i quali non riconoscono Gesù venuto..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 1,11  

Così infatti vi sarà ampiamente aperto l`ingresso nel regno eterno del Signore nostro e salvatore..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 1,14  

sapendo che presto dovrò lasciare questa mia tenda, come mi ha fatto intendere anche il Signore..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 1,16  

Infatti, non per essere andati dietro a favole artificiosamente inventate vi abbiamo fatto..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 1,2  

grazia e pace sia concessa a voi in abbondanza nella conoscenza di Dio e di Gesù Signore..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 1,8  

Se queste cose si trovano in abbondanza in voi, non vi lasceranno oziosi né senza frutto..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 2,20  

Se infatti, dopo aver fuggito le corruzioni del mondo per mezzo della conoscenza del Signore..

 Altre Lettere – 2 Pietro  2Pt 3,18  

ma crescete nella grazia e nella conoscenza del Signore nostro e salvatore Gesù Cristo. A..

 Apocalisse – Apocalisse  Ap 1,1  

Rivelazione di Gesù Cristo che Dio gli diede per render noto ai suoi servi le cose che devono..

Even though I walk through the valley of the shadow of death, I fear no evil, for You are with me; Your rod and Your staff, they comfort me.

Psalm 107:7  He led them also by a straight way, To go to an inhabited city.

Deuteronomy 32:10-12  “He found him in a desert land, And in the howling waste of a wilderness; He encircled him, He cared for him, He guarded him as the pupil of His eye. • “Like an eagle that stirs up its nest, That hovers over its young, He spread His wings and caught them, He carried them on His pinions. • “The LORD alone guided him, And there was no foreign god with him.

Isaiah 46:4  Even to your old age I will be the same, And even to your graying years I will bear you! I have done it, and I will carry you; And I will bear you and I will deliver you.

Psalm 23:3,4  He restores my soul; He guides me in the paths of righteousness For His name’s sake. • Even though I walk through the valley of the shadow of death, I fear no evil, for You are with me; Your rod and Your staff, they comfort me.

Isaiah 58:11  “And the LORD will continually guide you, And satisfy your desire in scorched places, And give strength to your bones; And you will be like a watered garden, And like a spring of water whose waters do not fail.

Psalm 48:14  For such is God, Our God forever and ever; He will guide us until death.

Job 36:22  “Behold, God is exalted in His power; Who is a teacher like Him?

 

I due precetti dell’amore

Dai «Trattati su Giovanni» di sant’Agostino, vescovo

(Tratt. 17,7-9; CCL 36,174-175)
I due precetti dell’amore

    È venuto il Signore, maestro di carità, pieno egli stesso di carità, a ricapitolare la parola sulla terra (cfr. Rm 9, 28), come di lui fu predetto, e ha mostrato che la Legge e i Profeti si fondano sui due precetti dell’amore. Ricordiamo insieme, fratelli, quali sono questi due precetti. Essi devono esservi ben noti e non solo venirvi in mente quando ve li richiamiamo: non si devono mai cancellare dai vostri cuori. Sempre in ogni istante abbiate presente che bisogna amare Dio e il prossimo: Dio con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutta la mente; e il prossimo come se stessi (cfr. Mt 22, 37. 39). Questo dovete sempre pensare, meditare e ricordare, praticare e attuare. L’amore di Dio è il primo come comandamento, ma l’amore del prossimo è primo come attuazione pratica. Colui che ti dà il comando dell’amore in questi due precetti, non ti insegna prima l’amore del prossimo, poi quello di Dio, ma viceversa.
    Siccome però Dio tu non lo vedi ancora, amando il prossimo ti acquisti il merito di vederlo; amando il prossimo purifichi l’occhio per poter vedere Dio, come chiaramente afferma Giovanni: Se non ami il fratello che vedi, come potrai amare Dio che non vedi? (cfr. 1 Gv 4,20). Se sentendoti esortare ad amare Dio, tu mi dicessi: Mostrami colui che devo amare, io non potrei che risponderti con Giovanni: Nessuno mai vide Dio (cfr. Gv 1,18). Ma perché tu non ti creda escluso totalmente dalla possibilità di vedere Dio, lo stesso Giovanni dice: «Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in Dio» (1 Gv 4,16). Tu dunque ama il prossimo e guardando dentro di te donde nasca quest’amore, vedrai, per quanto ti è possibile, Dio.
    Comincia quindi ad amare il prossimo. Spezza il tuo pane con chi ha fame, introduci in casa i miseri senza tetto, vesti chi vedi ignudo, e non disprezzare quelli della tua stirpe (cfr. Is 58,7). Facendo questo che cosa otterrai? «Allora la tua luce sorgerà come l’aurora» (Is 58,8). La tua luce è il tuo Dio, egli è per te la luce mattutina perché verrà dopo la notte di questo mondo: egli non sorge ne tramonta, risplende sempre.
    Amando il prossimo e prendendoti cura di lui, tu cammini. E dove ti conduce il cammino se non al Signore, a colui che dobbiamo amare con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutta la mente? Al Signore non siamo ancora arrivati, ma il prossimo l’abbiamo sempre con noi. Aiuta, dunque il prossimo con il quale cammini, per poter giungere a colui con il quale desideri rimanere.

RESPONSORIO        1 Gv 4,10-11.16

 Dio ci ha amato per primo, e ha mandato il suo Figlio come vittima per i nostri peccati. Se così Dio ha amato noi, * anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri.
 Abbiamo riconosciuto e creduto all’amore che Dio ha per noi:
 anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri.

Thursday (January 3): “Behold the Lamb of God!”

Daily Reading & Meditation

Thursday (January 3): “Behold the Lamb of God!”

Scripture: John 1:29-34  

29 The next day he saw Jesus coming toward him, and said, “Behold, the Lamb of God, who takes away the sin of the world! 30 This is he of whom I said, `After me comes a man who ranks before me, for he was before me.’ 31 I myself did not know him; but for this I came baptizing with water, that he might be revealed to Israel.” 32 And John bore witness, “I saw the Spirit descend as a dove from heaven, and it remained on him. 33 I myself did not know him; but he who sent me to baptize with water said to me, `He on whom you see the Spirit descend and remain, this is he who baptizes with the Holy Spirit.’ 34 And I have seen and have borne witness that this is the Son of God.”

Meditation: John calls Jesus the Lamb of God and thus signifies Jesus’ mission as the One who redeems us from our sins. The blood of the Passover Lamb (Exodus 12) delivered the Israelites in Egypt from slavery and death. The Lord Jesus freely offered up his life for us on the cross as the atoning sacrifice for our sins (1 Corinthians 5:7). The blood which he poured out for us on the cross cleanses, heals, and frees us from our slavery to sin, and from the “wages of sin which is death” (Romans 6:23) and the “destruction of both body and soul in hell” (Matthew 10:28).

John points to Jesus’ saving mission – to offer up his life as the atoning sacrifice for our sins 
It is significant that John was the son of Zachariah, a priest of Israel who participated in the daily sacrifice of a lamb in the temple for the sins of the people (Exodus 29). John recognized that Jesus was the perfect unblemished lamb offered by the Father in heaven as the one and only sacrifice that could cancel the debt of sin, and free us from death and the destruction of body and soul in hell.

The Holy Spirit reveals who Jesus truly is – the Son of God and Savior of the world 
When John says he did not know Jesus (John 1:31,33) he was referring to the hidden reality of Jesus’ divinity. But the Holy Spirit in that hour revealed to John Jesus’ true nature, such that John bore witness that this is the Son of God. How can we be certain that Jesus is truly the Christ, the Son of the living God? The Holy Spirit makes the Lord Jesus Christ known to us through the gift of faith. God gives us his Spirit as our helper and guide who opens our hearts and minds to receive and comprehend the great mystery and plan of God – to unite all things in his Son, our Lord Jesus Christ (Ephesians 1:10).

Do you want to grow in the knowledge and love of Jesus Christ? Ask the Lord to pour his Holy Spirit upon you to deepen your faith, hope, and love for God and for the plan he has for your life.

“Lord Jesus Christ, fill me with the power of your Holy Spirit and let me grow in the knowledge of your great love and truth. Let your Spirit be aflame in my heart that I may know and love you more fervently and strive to do your will in all things.”

Psalm 98:1,3b-6

1 O sing to the LORD a new song, for he has done marvelous things! His right hand and his holy arm have gotten him victory. 
3b All the ends of the earth have seen the victory of our God. 
4 Make a joyful noise to the LORD, all the earth; break forth into joyous song and sing praises! 
5 Sing praises to the LORD with the lyre, with the lyre and the sound of melody! 
6 With trumpets and the sound of the horn make a joyful noise before the King, the LORD!

Daily Quote from the early church fathers: John points to Jesus’ saving mission, by Cyril of Alexandria (376-444 AD)

“No longer does John need to ‘prepare the way,’ since the one for whom the preparation was being made is right there before his eyes… But now he who of old was dimly pictured, the very Lamb, the spotless Sacrifice, is led to the slaughter for all, that he might drive away the sin of the world, that he might overturn the destroyer of the earth, that dying for all he might annihilate death, that he might undo the curse that is upon us… For one Lamb died for all (2 Corinthians 5:14), saving the whole flock on earth to God the Father, one for all, that he might subject all to God.” (excerpt from the COMMENTARY ON THE GOSPEL OF JOHN 2.1) 

Meditations may be freely reprinted for non-commercial use – please cite: copyright (c) 2019 Servants of the Word, source:  www.dailyscripture.net, author Don Schwager