Mi scrivi: un Dio che ha creato un mondo così non merita di esistere..

Bisogna cercare di far luce,se possibile,una volta per sempre,alle domande di tutti quelli che si chiedono perchè tanti milioni o miliardi di bambini muoiono di fame,perchè tanti terremoti,tsunami ed altri cataclismi…

Noi viviamo in un mondo in cui la morte,prima o poi,arriva per tutti,per i vecchi e per i bambini,per i gattini e per i lupi:non c’è alcuna possibilità di sfuggire a questo comune destino. E ciò scandalizza,inasprisce,disgusta,crea ribellione e malessere. Bene.

Bene,se la morte fosse la fine,se il sepolcro e la polvere e il marciume fossero l’ultima fermata del treno della vita.

Noi riteniamo,anzi siamo certi,certissimi,che la morte è invece un inizio,una porta meravigliosa che si apre e conduce alla vita.

Perchè ne siamo certi,perchè attendiamo con ansia la morte,che è l’unica cosa veramente nuova della nostra vita?

Perchè ce lo ha detto Cristo,ce lo ha rivelato senza esitazione o tentennamenti,e perchè innumerevoli santi,di ogni nazione e provenienza lo hanno attestato e dimostrato,da vivi e da morti.

Ma tu mi dirai che non credi a queste cose,ed io ti chiedo:hai approfondito,cercato,studiato,vagliato,vissuto una vita in cui anche la fede ha fatto capolino?

No,mi rispondi,io sono atea e materialista,e un Dio così non lo voglio…

Eppure tu eri morta,ma vivevi una vita piena in alcune cellule germinali che sono microscopiche,ma che contengono una ricchezza di vita senza pari,che nemmeno i grandi scienziati hanno scandagliato…

Tu eri morta prima di nascere,ma hai vissuto meravigliosamente nel grembo di tua madre per nove mesi,e non avresti mai voluto perdere quella vita..

Gli esempi si potrebbero moltiplicare all’infinito: tutto,anche la pietra,vive nel suo universo meraviglioso di atomi,elettroni e tanto altro.

E allora,come puoi scartare l’idea che da questo tuo corpo meraviglioso,e dal tuo cervello mirabile possa sprigionarsi qualcosa di vivo,vitale,vitalissimo,che ora è in gestazione,e con la tua morte,proprio allora,incomincerà a vivere una vita nuova?

Potrei scrivere pagine intere,e non solo questa,affrettata e breve,perchè sono miriadi di miriadi gli indizi che il filo della nostra vita non si spezza con la morte,ma si sviluppa prorompente negli spazi ignoti di un tempo infinito,e di una eternità senza tempo!

Che ne sai tu qual’è la sorte di un bambino che muore di fame.o quel’è il futuro di milioni di morti che muoiono ogni giorno nelle circostanze più svariate?

La fede Cristiana,che per me è la Risposta,tu puoi anche considerarla un’opinione,ma non è un’opinione da poco,perchè anche le altre fedi non hanno seriamente negato il fluire ininterrotto della vita,comunque intesa.

E allora,se sei d’accordo sulla serietà della nostra ricerca insieme,facciamola finita una volta per tutte con lo scandalizzarsi per il prorompere del male,a tutti i livelli,anche perchè non vi è male in cui noi esseri umani non abbiamo una grande o piccola parte,come autori ed editori di disastri.

Pensa se,anzichè armare l’umanità,e spendere migliaia di miliardi,quei soldi si fossero spesi per prevenire e controllare i terremoti e gli tsunami,o,più semplicemente,per sfamare quella maggioranza dell’umanità che noi ogni giorno uccidiamo!

Angelo

innocenza

Un pensiero su “Mi scrivi: un Dio che ha creato un mondo così non merita di esistere..”

  1. Its like you read my thoughts! You seem to grasp a lot
    approximately this, like you wrote the guide in it or something.
    I think that you just could do with a few % to pressure the message home a little bit, but instead of that, that is
    wonderful blog. A great read. I’ll certainly be back.